Il croissant, La Francia da mordere

Il croissant

croissant

Qual è il primo cliché che vi viene in mente quando pensate alla Francia? La tour Eiffel!… si …. e poi? la baguette!… ok … e poi? il croissant!! Eh si come non pensare a quell’odore inebriante di croissant appena sfornato che aleggia nelle boulangerie francesi di primo mattino, alla sua fragranza unica, croccante e scioglievole al tempo stesso. Il croissant francese si mangia così, appena sfornato e “nature”, cioè vuoto, perché il ripieno è assolutamente superfluo. E’ già perfetto e squisito così.

Le origini

Il croissant francese gode dunque di fama mondiale, ma forse non tutti sanno che le sue origini sono austriache. Questo dolce ha visto la luce a Vienna nel 1683. Ecco come andarono le cose. A quel tempo la città era sotto l’assedio dei turchi. Una notte, mentre tutti dormivano, l’Impero Ottomano decise di entrare in città e di attaccarla. Ma senza fare i conti con i panettieri, che, come sappiamo bene, devono alzarsi all’alba per preparare il pane. Uno di loro infatti, tale Adam Spiel, insospettito da rumori inconsueti, diede l’allarme, il che permise di respingere l’assalto e di sconfiggere i turchi. Per immortalare questa vittoria, i panettieri della città crearono l’Hörnchen (piccolo corno in tedesco), la cui forma ricorda il simbolo della bandiera ottomana.

Si dice che sia stata Maria Antonietta d’Austria, moglie del re Luigi XVI e originaria di Vienna, a introdurre questo dolce viennese a Parigi nel 1770 anche se è noto che i dolci a forma di mezzaluna esistevano già nei banchetti reali nel XVI secolo.

All’inizio, il croissant era una specie di pasta di pane. Nel corso degli anni la ricetta è cambiata fino ad ottenere il croissant al burro fatto con la pasta sfoglia che conosciamo oggi. Questa versione “moderna” sarebbe stata creata dai panettieri parigini negli anni Venti.

Che vinca il migliore

Oggi purtroppo è diventato sempre più difficile trovare buoni croissant al burro anche in Francia. La maggior parte di essi sono prodotti industrialmente e arrivano congelati dal panettiere che li fa semplicemente cuocere. Per questo mi sono documentata e vi riporto qui di seguito il Palmarès dei 6 migliori croissant di Parigi secondo Vogue France.

  • Laurent Duchêne, 2, rue Wurtz, 75013 Paris
  • Gontrand Cherrier, 22, rue Caulaincourt, 75018 Paris
  • Cyril Lignac, 2, rue de Chaillot, 75116 Paris
  • Isabel Leday, 47ter Boulevard Saint-Germain, 75005 Paris
  • Anthony Courteille, 15, rue Marie et Louise, 75010 Paris
  • La Maison Pichard, 88, rue Cambronne, 75015 Paris

In attesa di fare il tour dei migliori maestri pasticceri di Parigi, potete dilettarvi a farli in casa seguendo la ricetta proposta dalla celebre rivista culinaria francese Marmiton.

You may also like